LA CHIESA NON SA RISPONDERE AI MOLTI INTERROGATIVI DI OGGI

“ Concilio Vaticano II non ha toccato che questioni di superficie. Anch’esso è d’accordo col mondo sul fatto che i problemi sostanziali della fede è meglio non toccarli. Evitando a sé il pericolo d’ingolfarsi in problemi da cui non sa uscire, la Chiesa aiuta i fedeli a disinteressarsi dei temi sostanziali della fede”.

 

Sta per uscire ora a S. Paulo (Brasile) uno degli ultimi dei 24 volumi di una mia opera, in cui è enunciata, sviluppata e razionalmente dimostrata una teoria sulla genesi e il funzionamento organico del nostro universo fisico-dinamico-psichico, partendo dalla prima creazione di Dio, da cui ha avuto origine l’esistenza delle creature, fino al loro ritorno a Dio, dopo aver percorso il ciclo involutivo-evolutivo e caduta redenzione. Continua a leggere

INDIVIDUALISMO E COLLETTIVISMO

La vita non vuole irragionevoli altruismi, ma una coordinazione d’egoismi. La vita è costruttiva, positiva, utilitaria, non distruttiva, negativa, dispersiva. Essa vuole prima formare degli individui completi ciascuno di tipo ben definito, per poi coordinarli in un organismo, cioè collettività in cui ciascuno compie la sua funzione diversa, ma complementare a quella di ciascun altro. Questo è il piano che la vita oggi sta realizzando con la collettivizzazione sociale delle masse umane. Continua a leggere

IL FENOMENO DELLA MORTE COME RIPROVA SCIENTIFICA DELL’ EVOLUZIONISMO COSMICO

“L’edificio biologico viene demolito e ridotto a materia inorganica. Ma la vita lo ricostruisce in un’invincibile unità più complessa e perfetta della precedente” – Il significato della reincarnazione nel processo antagonistico fra  “Sistema” ed  “Antisistema”.

Da che cosa deriva la naturale paura che l’essere ha della morte? Essa rappresenta il simbolo, il ricordo ed è la prova della caduta nell’Antisistema. Essa rappresenta la negazione della prima qualità dell’essere, che è l’esistere. La morte esprime un continuo, ripetuto assalto dell’Antisistema contro il Sistema, per distruggerlo. Essa riproduce il suicidio tentato dallo spirito gettandosi nell’abisso della materia. Continua a leggere

GLI IDEALI

Nel nostro mondo troviamo due affermazioni opposte, ciascuna erigendosi a norma di condotta ed esigendo assoluta obbedienza. Il fatto è che esse sono opposte ed è impossibile soddisfare l’una senza violare l’altra. Da questo gioco nascono varie conseguenze e l’osservarle ci spiega molti fatti che a prima vista sembrano contraddittori. Invece di metterci ad accusare l’una o l’altra parte come si usa fare, vediamo di capire come stanno veramente le cose. Vedremo allora che in ultima analisi ogni elemento sta al posto che gli spetta per compiere la sua funzione. Continua a leggere

CRISTO AVANZA

  Ogni periodo storico ha la sua moda, che è la forma di manifestazione di ogni suo atteggiamento di pensiero. La corrente dominante del nostro tempo è stata il materialismo con tutte le sue conseguenze in ogni campo. Come mai oggi, nel bel mezzo di questa corrente che tutto ha permeato nasce tra noi la moda delle apparizioni, del miracolo, nasce nelle masse una così imprevista e diffusa manifestazione di sentimento religioso? I fatti provano dunque la tesi da tempo largamente da me sostenuta, cioè che noi siamo nel profondo dell’ avvallamento dell’onda involutiva e che è proprio da questo punto che si inizia l’ascesa. Ascesa oggi incredibile per chi vede solo in superficie, e che pure invaderà tutto l’orizzonte di domani, formando la realizzazione di quell’idea che oggi pare utopia e per cui lotto: la Nuova Civiltà del III° millennio. Continua a leggere